Come utilizzare Pinterest per la tua strategia di marketing

Hai mai pensato di implementare Pinterest nella tua strategia di marketing? Ecco perchè dovresti farlo.

Pinterest è una piattaforma dove gli utenti possono cercare foto ispirazionali, soprattutto in ambito di lifestyle e tendenze.

L’obiettivo di questo social è quello di far atterrare gli utenti direttamente sul proprio sito web, cliccando sul contenuto (pin) condiviso nel proprio profilo, che verrà visualizzato dalle persone nella loro home page.

Una delle particolarità di Pinterest risiede proprio in questo aspetto: mentre gli altri social hanno lo scopo di trattenere l’utente per più tempo possibile sulla piattaforma, Pinterest – al contrario – è stato creato con l’obiettivo di portare l’utente al di fuori della piattaforma, su blog, siti web e pagine prodotto, una volta che ha trovato quello che stava cercando.

Si stima che l’85% degli utenti utilizzi Pinterest quando sta per avviare un nuovo progetto: che si tratti della ricerca di arredi per la nuova casa, di ricette per un pranzo healty o di idee look per il nuovo lavoro, gli utenti vanno su Pinterest con l’obiettivo scoprire nuovi prodotti da acquistare.

Infatti il 97% delle ricerche effettuate su Pinterest non contiene riferimenti a brand. Questo significa che, indipendentemente dalla notorietà del marchio, le aziende su Pinterest hanno la stessa probabilità di essere scoperte dai consumer.

immagine creata da IA per il magazine e pinterest

Ma come funziona allora la scoperta dei Pin su Pinterest?

Pinterest è un motore di ricerca visivo e come tale, funziona con la SEO.

Gli utenti utilizzano la barra di ricerca per inserire le keyword relative al proprio progetto. Una volta premuto invio, Pinterest proporrà all’utente un’ampia selezione di pin (immagini e video) che corrisponderanno a quella ricerca. 

I Pin infatti possono essere ottimizzati da un punto di vista SEO, attraverso l’inserimento di titolo, descrizione e testo alternativo per l’immagine. In queste 3 sezioni è importante inserire le keyword che meglio descrivono il tuo contenuto.

Il testo alternativo non sarà visibile ai pinners, mentre il titolo e la descrizione sì, quindi sarà necessario prestare la giusta attenzione e creare dei testi che siano anche ingaggianti e di valore, oltre che ottimizzati SEO.

Pinterest infatti favorisce i contenuti che hanno riscosso il favore degli utenti; ciò viene stimato in base alle interazioni ricevute dai pin (salvataggi, like, commenti, condivisioni).

Quindi in seguito ad una ricerca, i contenuti che l’algoritmo proporrà saranno quelli più pertinenti e apprezzati.

A differenza degli altri social media, i contenuti di Pinterest non subiscono una gerarchia temporale. Questo comporta che i Pin abbiano una vita molto più lunga rispetto ai post di Facebook o Instagram. Per questo vale la pena investire del tempo per creare Pin di grande valore!

L’organizzazione dei contenuti su Pinterest

Partiamo dal profilo. Un profilo Pinterest aziendale prevede un’immagine del profilo, un’immagine di copertina e una biografia, che contiene anche l’URL del website.

Come immagine del profilo è prassi inserire il logo aziendale, mentre come immagine di copertina, è consigliabile utilizzare una foto descrittiva del prodotto o dell’azienda.

La biografia dovrebbe contenere un claim accattivante o la descrizione del core business del Brand. Anche gli account sono indicizzati in ottica SEO, quindi è consigliabile inserire nella bio le parole chiave del settore di appartenenza. 

Abbiamo poi 2 possibilità di visualizzazione dei nostri contenuti. Nella sezione Creati potremo vedere i nostri Pin ordinati cronologicamente, mentre nella sezione Salvati abbiamo la possibilità di organizzarli in bacheche.

Le bacheche offrono la possibilità di ordinare i nostri prodotti per categoria o per descrinazione d’uso. Questo renderà la navigazione da parte dei visitatori molto più semplice e immediata.

Inoltre, anche le bacheche concorrono alla SEO, in quanto anche loro prevedono un nome e una descrizione.

Nella sezione Salvati è possibile raccogliere anche Pin creati da altri o creare delle bacheche condivise. Questo è l’uso che solitamente ne fanno gli utenti comuni, che creano delle bacheche a seconda dei loro interessi. Le aziende dovrebbero utilizzare con giudizio questa possibilità e usufruirne solo in casi particolari come ad esempio una partnership con un altro Brand.

Perché Pinterest rappresenta uno strumento tanto prezioso per le aziende?

La sua naturale inclinazione verso l’acquisto rende Pinterest un canale particolarmente appetibile per le aziende che ogni giorno sono alla ricerca di nuovi clienti a cui proporre i proprio prodotti o servizi.

Con un bacino di circa 465 milioni di utenti da tutto il mondo, Pinterest rappresenta la perfetta platea dove far incontrare domanda e offerta.

Sicuramente va detto che non tutte le aziende possono avere lo stesso appeal su Pinterest.

I settori più avvantaggiati sono quelli in ambito moda, design, beauty, cucina, viaggi&hospitality, jewels, luxury,…ma anche alcune aziende di servizi, apparentemente più lontane da questo mondo, possono trovare il loro spazio su Pinterest. Ciò che conta davvero su Pinterest è promuovere un messaggio positivo, attraverso bellissime immagini/video.

 E L’Adv?

Come tutte le piattaforme, anche questa offre la possibilità di mostrare le proprie inserzioni a pagamento. Secondo le stime di Pinterest Ads, le aziende che investono in inserzioni pubblicitarie accrescono le loro ricerche organiche del 20% il mese successivo.

Vi è inoltre un maggior controllo sul target rispetto a Meta, in quanto Pinterest prevede la possibilità di selezionare parole chiave per favorire la ricerca del pubblico.

 

Insomma, le opportunità legate a Pinterest sono davvero sconfinate: mai come oggi è importante imparare a sfruttare tutti gli strumenti di marketing per riuscire a distinguersi dalla concorrenza e permettere al pubblico di apprezzare il valore aggiunto di un Brand. Pinterest e Pinterest Ads rappresentano oggi due preziose opportunità per costruire una strategia digitale vincente.

Affidati al Team HT&T per realizzare il tuo progetto e contattaci per richiedere una consulenza strategica One to One.

Continua a leggere

9 minuti di lettura

Cos’è l’Affiliate Marketing e come Funziona: guida Completa
Il nero sta bene su tutto.
E fa consumare meno energia.
Grazie a questa schermata il nostro sito consuma meno energia quando ti allontani.
Per tornare alla pagina che stavi visitando ti basterà cliccare o scorrere.